Gli studenti di Portico di Romagna protagonisti della diretta streaming mondiale di “Moon Village”

“Esplorare la scienza insieme come parte di una classe globale è una grande idea”
– Andre Kuipers, Astronauta, Agenzia Spaziale Europea (ESA)
www.globalscienceopera.com

Mercoledì 13 dicembre, alle ore 15.00, presso il Teatro Comunale Iris Versari di Portico di Romagna andrà in scena “Moon Village”, l’opera lirica che racconta la storia e le conquiste dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea. L’opera, trasmessa in anteprima in streaming internazionale dalla TV Norvegese, avrà protagonisti anche gli studenti di Portico di Romagna, che, sotto la direzione artistica del Centro Italiano di Storytelling, hanno realizzato una scena dell’opera.

Cosa sono Moon Village e Global Science Opera

Locandina della proiezione di Moon Village
Locandina della proiezione di Moon Village

“Moon Village” è stato realizzato all’interno dell’edizione 2017 di Global Science Opera. GSO è nato nel 2015 in seno alle attività delle Nazioni Unite per l’Anno Internazionale della Luce, portando alla realizzazione delle opere, ancora disponibili su Youtube, di Sky Light (2015) e di Ghost Particles (2016). Nel 2017, GSO diventata iniziativa prioritaria della Commissione Europea e inserito nelle azioni Horizons 2020 (Progetto Creations), Erasmus+ (Progetto Space) e del Consiglio delle Ricerche Norvegese (Progetto Iscope). Ora il progetto coinvolge 34 paesi e la proiezione in streaming visibile in anteprima mercoledì 13 dicembre a Portico coinvolgerà oltre 4000 persone nel mondo.

Il Centro Italiano di Storytelling di Portico di Romagna è diventato partner di Global Science Opera dall’inizio del 2017, dopo l’approvazione della candidatura da parte del coordinatore internazionale del progetto, il norvegese Oded Ben-Horin dell Stord/Haugesund University College di Haugesund. Il lavoro a Portico di Romagna è stato poi realizzato nel corso dei mesi di settembre-novembre, con il coinvolgimento degli studenti e degli insegnanti della scuola primaria. I genitori dei ragazzi hanno contribuito alla realizzazione dei costumi. I ragazzi, invece, con l’aiuto degli insegnanti e di Giovanna Conforto, hanno provato e registrato la scena.

L’evento, patrocinato dal Comune di Portico e San Benedetto, è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *