Storytelling, il come di una storia

Che cos’è lo storytelling?

Inizialmente sviluppato negli Stati Uniti e in Regno Unito durante gli anni ’70, lo storytelling è ormai riconosciuto come una delle tecniche più efficaci per l’elaborazione di contenuti e la comunicazione.

Lo storytelling va oltre il testo e lavora con le immagini reali e mentali. Lo storytelling risulta particolarmente efficace perché tocca il lato emotivo di chi ascolta. Le neuroscience hanno confermato questa efficacia. Il professor Paul Zak della Clarmont University in California ha condotto una delle ricerche più rilevanti sul potere ispiratore delle storie. (La ricerca di Paul Zak Research sullo storytelling).

Le aziende investono sempre più sullo storytelling. Microsoft, ad esempio, è tra gli innovatori leader nel settore. Qui, l’intervista a Steve Clayton, capo dello storytelling di Microsoft. (Intervista a Steve Clayton).

Cosa fanno gli storyteller?

Gli storyteller creano un contenuto narrativo. A volte loro stessi presentano questo contenuto, a volte aiutano altre persone a presentarlo.

Gli storytellers lavorano ovunque sia richiesta una storia efficace, sono spesso impiegati in pubblicità, politica, turismo e crowdfunding, così come in musei, scuole, ospedali,  imprese e nell’intercultura.

Gli storyteller professionisti sono ancora marginali in Italia ma sono riconosciuti in Europa e in tutto il mondo. Lo storytelling è molto popolare nel mondo e potrebbe presto essere potrebbe essere una professione emergente.

Quali sono le 3 principali applicazioni dello storytelling?

  • Content transfer (trasferimento di contenuti) – Gli storyteller aiutano gli esperti di un determinato settore a condividere un contenuto specifico con un pubblico dato. In questo caso, gli storyteller lavorano per creare una storia che può essere compresa da un pubblico specifico (bambini, clienti, partecipanti a un convegno, avventori di un museo ecc). I clienti che usano questa applicazione dello storytelling sono politici, scienziati, manager, accompagnatori turistici e gli inserzionisti.
  • Istruzione – Lo storytelling è un efficace strumento di formazione. Grazie allo storytelling, le persone possono imparare attraverso il racconto ed elaborare metafore illuminanti per esplorare concetti. Questo metodo è particolarmente efficace per insegnare contenuti complessi come la scienza e per coinvolgere i giovani e gli studenti con attività ludiche. In questo caso, lo storytelling è più uno strumento che un fine. Questa forma di storytelling educativo è richiesto da educatori, formatori e insegnanti.
  • Team building – Gli storyteller creano una nuova storia  per presentare il “brand” di qualcuno o qualcosa mettendo in evidenza identità e significato simbolico. Il processo ha un effetto di empowerment individuale o di gruppo. Questo approccio consente alle persone e migliorare il benessere del singolo individuo e di gruppi. Il Team building attraverso lo storytelling è popolare tra aziende, medici, infermieri, operatori sanitari, così come tra amministratori, politici e manager culturali che intendono stimolare la costruzione di una comunità o di processi decisionali aperti.